giovedì 3 gennaio 2013

Mangiarsi una pizza a Milano

Dopo le recensioni dei ristoranti giapponesi di Milano, ho deciso di dedicare un post anche ai posti dove mangiare pizza a Milano, visto che trovarla buona è più difficile di quanto sembri. In questo elenco cercherò di segnalare locali in cui sia stata più di una volta, in modo da risultare più affidabile, a meno di non scoprire posti particolarmente degni di nota in positivo o in negativo. Mi focalizzerò su locali in cui mangiare la pizza, piuttosto che sulla pizza d'asporto. Dove non viene indicata come "al trancio" la pizza si intende come intera e di forma rotonda.
Per giorni e orari di apertura rimando ai siti dei locali.
Questo elenco sarà costantemente aggiornato.



A'tarantella
Via Mazzali 5
Per quanto mi riguarda, questo locale fa la migliore pizza bassa di Milano. Il ristorante, un locale piuttosto spartano, è gestito da una famiglia napoletana. Pare siano molto buoni anche gli antipasti. Il servizio non è velocissimo, ma gentile. La pizza non è enorme, ma nemmeno piccola e riempie.
C'è il forno a legna. Prezzi normali.



Al basilico fresco
Viale Abruzzi 21
Ho preso solo pizza d'asporto, ma ci tengo a segnalarla perché é molto particolare, più che una pizza è una piadina con un sottile strato di condimento. Tuttavia costa come una pizza normale se non di più. C'è chi apprezza, ma io sono rimasta scandalizzata...e affamata.
Da quel che ho visto il locale è bellino.

Bottega Ghiotta
Corso Sempione 5
Per ora ci sono stata una volta sola con un Groupon. Senza sconti ho calcolato un prezzo minimo di circa 15-25€ al pasto.
Si tratta di una catena che fa cucina italiana basata sui concetti di "Healthy" e "Genuine", che usa solo materie prime tracciabili e DOP, DOC, DOCG, IGP e IGT, cucinate con metodi sani e tradizionali.
L'ambiente è accogliente e al tempo stesso elegante in maniera un po' hipster: le tovagliette sono state create da un artista contemporaneo olandese, le sedie da giovani designer, i bicchieri sono bottiglie di vetro riciclate e in generale l'arredo vuole ispirarsi all'Art Noveau.
Il ristorante ospita anche eventi a tema (funghi, zucca, San Valentino...).
In generale l'impressione è che il concept della catena cavalchi la moda della riscoperta della tradizione in chiave gourmet e raffinata.
Era tutto eccezionale, siamo rimasti deliziati. Il menù (senza prezzi) è disponibile online
All'ottimo cibo si deve aggiungere un servizio davvero cortese, assiduo senza essere assillante.
Per ulteriori informazioni vi rimando al sito ufficiale:

Da Michele e Patrizia
Via Vigevano 14
Ci sono stata una volta sola, su consiglio di un'amica che ci era già stata.
La pizza si può anche prendere da asporto.
La cucina è aperta fino alle 23, mentre la chiusura è la domenica a pranzo.
Il locale è abbastanza piccolo, ma grazie all'arredamento chiaro un po' hipster (con tanti soprammobili e una parete mobile piena di calamite) sembra più spazioso. C'è un unico bagno, accessibile ai disabili, che ho trovato molto pulito.
Il pizzaiolo è pugliese e ha lavorato anche in Australia, ma fa una pizza alla napoletana, non gigantesca e con un cornicione bello gonfio, con lievito madre e cotta in forno a legna. C'è anche una cuoca napoletana che prepara una serie di primi secondi e dolci, sia del sud sia del nord, che cambia quasi ogni settimana.
La scelta, sia di pizze, sia di altri piatti non è moltissima. La pizza è veramente buona, soprattutto l'impasto. Consiglio in particolare la salsiccia e friarielli.
Il tempo d'attesa è stato piuttosto lungo, cosa che, secondo l'amica che era già stata lì, succede quasi sempre. La signora che ci ha servito è stata piuttosto gentile, ma pare che ogni tanto il servizio sia scorbutico, cosa detta sia dalla mia amica, sia da varie recensioni in internet.

Fuorimano
Via Roberto Cozzi 3
Ci sono stata una volta sola, su consiglio di un amico che lo apprezza molto. Secondo il sito, è una pizzeria gourmet, burger bar, cocktail bar, teerìa, libreria, pasticceria e caffè letterario. Fa anche brunch (con menù consultabile online).
Vuole essere un posto per tutti, ma si evince subito l'aria giovane e un po' hipster, a partire dalla location in un capannone riarredato con gusto usando mobili di recupero (c'è anche un pianoforte) e dal cibo apparentemente terra-terra (pizze, burger, hot dog), ma declinato in chiave gourmet in una formula originale, ma con prezzi non proprio popolari.
Nel locale si svolgono vari eventi, specie musicali.
Il menù del cibo (consultabile online con prezzi, bravi!) è molto originale e consiste in un elenco usa e getta con nome e tavolo da scrivere in alto (la penna viene fornita da loro) e caselle da barrare per comporre il proprio burger o hot dog (la parte delle pizze è più tradizionale). Il più versatile è il burger, per cui si possono scegliere tre tipi di pane fatto in casa (c'è anche senza glutine), hamburger, condimento, formaggio, verdure, salsa. Per l'hot dog si possono scegliere il tipo di wurstel, salsa e condimento.
Una formula decisamente interessante, che permette agli avventori di sperimentare e divertirsi. Per chi non vuole osare c'è il burger della settimana (è presente anche una pizza della settimana).
Le dimensioni dei burger non sono eccezionali, per saziarsi conviene prendere anche delle patatine, che sono tagliate grosse, con la buccia e con varie opzioni di condimento (un mio amico che frequenta il locale dice che però la loro salsa cheddar è troppo liquida).
C'era una lista di birre molto ricca, di cui però quelle in bottiglia decisamente costose.
Io ho provato la focaccia con gamberi rossi, lime, guacamole e mozzarella di bufala. La crosta aveva un'ottima consistenza, ma il centro era molto molle per via del liquido della mozzarella. I gamberi erano tanti e buonissimi, il lime interessante, mentre la guacamole era quella chimica con il classico sapore di conservanti e non era tantissima, avevo sperato che ce ne fosse di più e soprattutto fatta in casa (tanto più che per i panini viene offerto avocado fresco).
La sera in cui ho sperimentato questo locale il servizio era un po' lento, ma cortese.
In definitiva, l'unico vero problema di questo locale sono i prezzi, che però sono decisamente più convenienti per le pizze (mi sono parsi in linea con quelli di altre pizzerie gourmet) che per i burger (piccoli per una media sui 12€ a cui aggiungere almeno le bevande). Il coperto non si paga. Bisogna dire che a fronte di prezzi abbastanza alti non tutti gli ingredienti sono perfetti (per esempio veniva usata guacamole conservata) né abbondanti (due amici avevano chiesto panini con avocado ma non lo hanno sentito).
Ci tornerei? Forse. L'idea è originale, il locale bello e mi piacerebbe provare a comporre il mio hamburger, ma i prezzi mi sono sembrati alti e non del tutto giustificati.

Il Pomodorino
http://www.ilpomodorino.net/
Via Voghera 16
"Il pomodorino" è una catena di ristoranti/pizzerie di fondazione napoletana, diffusa in tutta Italia. Noi siamo stati alla sede milanese di Via Voghera con un coupon di Glamoo, per cui abbiamo pagato pizza e bibita per due più il coperto solo 10 euro. I prezzi normali si attestano sullo standard milanese. Hanno il forno a legna. Il locale è moderno, non particolarmente d'atmosfera, ma carino. Il personale è cortese e il servizio è stato veloce anche se c'era molta gente. La pizza era abbastanza buona, anche se quella ai porcini in realtà era al misto funghi con giusto un paio di pezzi di porcino.
A parte gli strani bicchieri bassissimi che sembravano più dei portalumino, abbiamo rilevato tre punti negativi:
- non eravamo riusciti a stampare il coupon, ma l'avevamo su smarphone, avevamo chiesto al telefono se andava bene, ci hanno detto di sì e poi una volta al locale ci hanno detto che non era vero. E' stato sgradevole, anche se il personale si è dato da fare per risolvere il problema
- l'acustica pessima che non consentiva di chiacchierare tranquillamente
- la televisione accesa sulla partita e la presenza di tifosi rumorosi
In definitiva, a prezzo normale non vale la pena.


Il trullo

Via Maiocchi 14

Il trullo è un ristorante pugliese che fa anche pizza. Pane e tarallucci vengono serviti gratis. Le pizze sono di qualità e si sente che gli ingredienti sono freschissimi, ma credo non abbiano il forno a legna perché al sapore manca un certo non so che. Anche le dimensioni non sono incredibili, hanno un diametro un po'più piccolo di un normale piatto da pizza. Tuttavia ci sono pizze speciali che vale la pena provare, ovvero quelle con i formaggi pugliesi, in particolare la deliziosa pizza alla burrata.
I prezzi delle pizze sono forse leggermente più alti della media, di sicuro per quanto riguarda le pizze con i formaggi pugliesi. A mangiare pugliese in teoria si spende di più, ma i piatti di orecchiette sono talmente abbondanti che basta dividerli in due (i camerieri non si scandalizzano) e si risparmia parecchio. Gli antipasti sono buoni, ma costano tanto.
Tuttavia a pranzo da qualche tempo il ristorante ha introdotto dei menù che prevedono una scelta fra primo, secondo o pizza, accompagnati da acqua e caffè. Costano tutti fra i 7,50€ e i 10€ del menù con la pizza più costosa, un prezzo veramente ottimo e un'occasione per provare il ristorante.
Il personale è molto gentile. L'ambiente è carino e pulito, con un tentativo di atmosfera pugliese grazie ai trulli dipinti sulle pareti.


La caletta


Via Sammartini 69

La caletta è un ristorante vicino alla stazione centrale, famoso per i piatti di pesce. Io non li ho mai provati, ma la pizza è bassa, grande e molto buona. Consiglio di provare la messicana con pancetta e mais piccante. Il rapporto qualità-prezzo mi è parso leggermente migliore dello standard.

Il locale è carino, ma niente di che, il servizio è gentile. 

Forno a legna.

La Piccola Ischia
http://www.piccolaischia.it/
Viale Abruzzi 62, Via Morgani, Viale Umbria 60, Via Cenisio 77
Mi hanno molto raccomandato questa pizzeria lodandola per il rapporto qualità prezzo e la bontà della pizza. Io sono andata nella sede di viale Abruzzi (che ha il forno a legna) e ho trovato entrambi normali, anzi, forse i prezzi leggermente più alti della media. Tuttavia ho adorato la specialità di questo locale, la pizza fritta, pesantissima, ma davvero deliziosa (in foto le pizze del locale). Oltre a questa ci sono molti altri tipi di pizza.
Il locale è arredato in maniera vivace e un po'pacchiana. Il servizio mi è parso così così, ma ci sono andata una volta sola con il ristorante molto affollato.

Mamma Oliva 2
Via Vincenzo Monti 33, fra Cadorna e Cordusio
Mamma Oliva è una catena di ristoranti che punta su prodotti genuini e in particolare sulle olive e sull'olio d'oliva. Per ora ci sono stata una sola volta, consigliata da un napoletano che mi ha garantito che lì si mangia la vera pizza napoletana.
Oltre che ristorante è anche un negozio di olio d'oliva e prodotti, anche cosmetici, collegati alle olive.
I prezzi per mangiare la pizza sono di poco più alti del normale, abbiamo pagato 15€ a testa bevendo un'acqua e una birra (con coperto di 2€).
Il locale è ampio e pulito, arredato in maniera moderna, ma calda. Come ambiente è  radical chic, in equilibrio fra formale e informale. C'è una veranda un po'buia. Il servizio è cortese e abbastanza veloce.
La pizza non è gigantesca, ma riempie. Il centro è molto morbido e sottile, quindi è difficile mangiarla con le mani senza fare pasticci. Si sente che gli ingredienti sono ottimi, però mi sarei aspettata di più, in particolare mi è mancato il leggero sapore di fumo dato dal forno a legna, che pure usano.

Olio, pomodoro & basilico
Via Argelati 12
Ci sono stata due volte, entrambe a fare il giropizza con un coupon. La pizza è alta e al trancio, e col giropizza è obbligatorio il giropizza di bruschette e una prima pizza margherita (ovviamente tentano di saziare il prima possibile col meno bossibile). E' buona ma non spettacolare ed è molto pesante. In genere non si arriva alla quarta fetta, ed è già tanto. Ci sono molti tipi di pizza, conviene dividerle con compagni di cena per riuscire ad assaggiarne il più possibile. Il locale è abbastanza spartano, con quadri americaneggianti e tv in un angolo. La locazione vicino ai navigli invece è molto carina. Il servizio è un po'lento, ma la cosa facilita la digestione.
La consiglio a patto di sfruttare un'offerta, i prezzi standard non sono terribili, ma secondo me il gioco non vale la candela.


Pan cafè 
http://www.pancafe.it
Viale Pirelli 14
E' uno di quei locali per studenti e lavoratori sorti in zona bicocca. E' un incrocio fra un bar e un ristorante. Offre pizze, focacce e simili, dolci e qualche piatto freddo. Nell'orario di punta è veramente difficile sedersi, anche se adesso offre qualche tavolino all'esterno. In ogni caso pizze e simili si possono anche portare via. Il servizio è più o meno inesistente, bisogna ordinare al bancone e portare il piatto al tavolo. I piatti per focacce & co. sono in cartone e le posate di plastica, come pure i tavolini.
Nonostante le premesse è la mia pizza alta preferita perché è bella unta e carica di sugo e mozzarella. Va rigorosamente consumata calda, conviene controllare e in caso farsela riscaldare. Già la margherita è piuttosto pesante. Il rapporto qualità prezzo non è ottimo, ma con 3-4 euro di quella pizza una persona normale si sazia.



Pizzeria da Mimmo
Via Albertini 2
Una pizza al trancio (alta) davvero buona, con tanto sugo e tanta mozzarella. Con pizza, specie se non margherita, e bibita si spende sui 10 euro.
Il locale mi è piaciuto molto: abbastanza grande, un po'rustico, con tantissime belle foto appese alla parete di fondo.
Non fa consegna a domicilio.

Pizzeria da Pino
Viale Fulvio Testi 78
Secondo la famiglia della Pelosa Metà è la pizza alta al trancio più buona di Milano. Il signor Pino fa la pizza da molti anni e vederlo versare interi litri di olio nelle teglie è uno spettacolo. Come avrete capito, è una pizza bella sostanziosa, già la margherita appesantisce parecchio. C'è il forno a legna.
Il locale è abbastanza rustico, ma ha un'aria familiare. Offre asporto, ma non consegna a domicilio.

Pizzeria Naturale
Via Porta Ticinese 79 (io sono stata solo in questa sede), Via De Amicis 24
La Pizzeria Nturale è una pizzeria particolare per il fatto che serve solo cibo bio accompagnato da vini bio e/o eticamente corretti. Oltre alle pizze ci sono anche altri piatti.
Ciò che colpisce subito del locale è l'arredo che riesce ad essere particolare e con un tocco casereccio nonostante i tantissimi coperti (che rendono il locale adatto per riunioni numerose).
Dal menù devo dire che mi aspettavo più varietà, ma le pizze sono leggere e si sentono sia la cottura in forno a legna sia gli ingredienti naturali, in particolare la passata di pomodoro (le pizze bianche sono meno buone di quelle rosse). Tuttavia la pizza non è COSI' superiore alla media.
I prezzi sono poco più alti del normale, ma credo che la cosa dipenda dagli ingredienti bio.
Servizio efficiente, ma un po'scazzato.
In cassa si possono prendere pezzettoni di cioccolata!

Verde luna


Viale Romagna 23

Ristorante e pizzeria a gestione cinese. La pizza è sottile e molto buona, in particolare apprezzo quella alla bufala. L'ambiente è carino e il servizio cortese. Il ristorante offre anche insalatone molto interessanti, che però in genere costano più delle pizze. I prezzi sono normali.

Non fanno consegne a domicilio.

Solo Pizza Cafè
http://www.solopizzacafe.com/
Via Solari 6
E' una pizzeria e ristorante che fa ottimi piatti a prezzi standard milanesi, con pizze fra i 6 e gli 8,50€. Un pasto normale con pizza e acqua e magari un antipasto diviso, dovrebbe costare sui 15€. Noi abbiamo fatto fatica a trovare posto, probabilmente anche per via delle offerte che stanno facendo, quindi se siete interessati vi consiglio di prenotare.
La domenica il ristorante propone un brunch a prezzo fisso dalle 12 alle 15, con buffet di antipasti, una pizza ogni due persone, un primo a testa e un buffet di dolci.
Ci sono andata varie volte, con coupon e senza. Sono rimasta entusiasta degli antipasti fritti napoletani: pizzette alla montanara e zeppoline di pasta cresciuta. Anche le pizze, sia fritte sia no, mi sono parse deliziose, fra le migliori di Milano. Il tiramisù l'unica volta che l'ho provato era ottimo (penso fosse fatto a mano) ed era molto buono anche il caffè.
I primi, assaggiati durante il brunch della domenica, non erano assolutamente all'altezza del resto, mentre il buffet, soprattutto i calamaretti pomodoro e olive e le melanzane alla parmigiana, era ottimo. In caso proviate il brunch consiglio di mangiare primo e pizza prima degli antipasti perché sono molto sazianti e altrimenti si rischia di avanzarli.
Il personale è molto gentile, ma il servizio lento.
Il locale è carino, decorato in maniera sobria, non abbastanza elegante per una riunione di lavoro, ma adattissimo ad un appuntamento o ad un'uscita con gli amici. Però, la prima volta che ci siamo stati, a metà della nostra cena si è staccata una decorazione dal soffitto e ha quasi colpito una delle ragazze del tavolo di fianco!
I bagni, l'unica volta che ci sono stata, non erano pulitissimi. In compenso mi è sembrato che tutte le parti del ristorante fossero accessibili anche alle persone in sedia a rotelle.
C'è anche una veranda all'aperto, sulla strada, aperta solo d'estate.

4 commenti:

Lilith ha detto...

io consiglio la pizzeria King via Ascanio Sforza 73 :) (dopo il naviglio, per intenderci)
prezzi un po' più alti della media giustificati da pizze veramente giganti. Consuetudine vuole che la gente non riesca a finirla, quindi sono già pronti a darti la scatola per portarla a casa :P

(si paga il coperto)

devi provarla!! :D

Piperita Patty ha detto...

Grazie mille!!! Che ti diano gli avanzi da portare a casa è una cosa che apprezzo moltissimo, odio gli sprechi! In altre parti del mondo lo fanno sempre, non vedo perché qui no.
Proverò! Mi hanno anche molto consigliato la Pizzeria Naturale in quella zona.

Anonimo ha detto...

Per chi cerca le pizzerie a Milano c'e' il sito www.netbrome.com che indica chi consegna a domicilio pizze, kebab e anche sushi

Piperita Patty ha detto...

@Anonimo: grazie della dritta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...